L’anno che finisce

Stamattina la Russia ha lanciato uno degli attacchi più massicci sull’Ucraina, con il lancio di 160 missili. Di questi, oltre la metà, sono stati intercettati e distrutti dalla contraerea Ucraina.Putin, pensava di fare una guerra lampo contro dei fantomatici nazisti, che solo lui vedeva, invece ha creato un popolo compatto, unito ed incredibilmente orgoglioso.Slava Ucraini!

Altra pessima giornata per lo Zio Vlad

Doveva essere un giorno di riscatto dopo le tante batoste subite nei mesi scorsi. Il programma prevedeva un’attraversata celebrativa in auto del “ripristinato” ponte di Kerch, accompagna dall’ennesima sventagliata di una settantina tra missili e droni contro le infrastrutture ucraine. Ma, ormai, l’intelligence ucraina è evidentemente in grado di prevedere buona parte delle mosse moscoviteContinua a leggere “Altra pessima giornata per lo Zio Vlad”

La pace per l’ucraina passa per la vittoria

Oggi, come avevo già anticipato ieri, si sono svolte due manifestazioni per la pace. Una a Milano, dove il colore predominante è stato quello delle bandiere ucraine (vedi foto) e dove si è chiesto con forza alla Russia di andare via dalle terre ingiustamente occupate. Una manifestazione per una pace giusta, che parte dal correttoContinua a leggere “La pace per l’ucraina passa per la vittoria”

C’è pace e Pace

Facciamo chiarezza: domani 5 novembre ci saranno diverse manifestazioni per la pace in giro per l’italia.Le tue principali sono una a Roma e una a Milano.Vi semplifico la faccenda:la manifestazione di Roma è per la pace, in maniera generica, cioè, di fatto, è per la resa incondizionata dell’Ucraina.La manifestazione di Milano è per una paceContinua a leggere “C’è pace e Pace”

Sit in a Roma per una pace giusta

Tutto pronto per il sit-in di domani sera davanti all’ambasciata russa a Roma.Saremo in tanti per chiedere a Putin di togliere le mani dall’Ucraina, perché una pace può dirsi tale quando è una pace giusta, ed è giusto che il primo passo lo faccia l’aggressore, ritirandosi.Solo allora si potrà sperare in una vera pace eContinua a leggere “Sit in a Roma per una pace giusta”

È ora di svegliarsi!

La cosa che più fa orrore di questa guerra è che, nella testa degli italiani, gli aggressori stanno diventando vittime e le vittime diventano aggressori.Così ti capita di leggere post contro Zelensky o di vedere gente che manifesta per la Gazprom.Durante la guerra del Vietnam la gente scendeva in strada gridando Yankee go home.Ad oggiContinua a leggere “È ora di svegliarsi!”

Ecco come va il mondo!

Ma va? Chi lo avrebbe mai detto? Secondo la CIA, dal 2014 la Russia avrebbe speso oltre 300 milioni di dollari per influenzare politici e partiti in oltre una dozzina di paesi in Europa, Africa del Nord, Medio Oriente e America Centrale. Il bello è che intendono presto rivelare ai vari paesi interessati tutto ciòContinua a leggere “Ecco come va il mondo!”

Il prezzo della pace

Lunedì scorso, peraltro, fatto passato inspiegabilmente in secondo piano dai media italiani, Putin ha approvato il concetto di azione umanitaria della Russia all’estero che ha come obiettivo la protezione delle comunità russofone che risiedono negli altri paesi. Un documento di 31 pagine in cui Il Cremlino definisce questa dottrina “una politica umanitaria”. La Federazione russa,Continua a leggere “Il prezzo della pace”