Finalmente è tornato a casa

Sono commosso: dopo circa 1 anno mezzo dal giorno in cui hanno rubato il mio account, sono riuscito, grazie ad un’anima buona che lavora per Meta, a rimettere le mani sul mio profilo. Era il 23 Novembre del 2021, si il giorno del terremoto, quando un hacker, presumibilmente turco, mi rubò l’account, chiedendomi, poi, insistentementeContinua a leggere “Finalmente è tornato a casa”

Un altro Oscar a Sean Penn

Credo che dobbiamo una riconoscenza immensa nei confronti di questo attore, Sean Penn, che nonostante la guerra, il blocco quasi totale di energia elettrica ed acqua, con il suo stesso e vulnerabile corpo si è recato per la terza volta a Kiev. Questa volta ha donato il suo ultimo Oscar a Zelensky. Una foto, cheContinua a leggere “Un altro Oscar a Sean Penn”

È ora di svegliarsi!

La cosa che più fa orrore di questa guerra è che, nella testa degli italiani, gli aggressori stanno diventando vittime e le vittime diventano aggressori.Così ti capita di leggere post contro Zelensky o di vedere gente che manifesta per la Gazprom.Durante la guerra del Vietnam la gente scendeva in strada gridando Yankee go home.Ad oggiContinua a leggere “È ora di svegliarsi!”

Un’astronauta che vale più di una nazione

Il 28 settembre Samantha Cristoforetti è diventata comandante della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). È la prima donna europea a ricoprire questo incarico in tutta la storia dell’esplorazione spaziale ma soprattutto è il grado più alto che può sognare qualsiasi astronauta in questo momento. Cristoforetti ha preso il posto di Oleg Artemyev, cosmonauta russo. Il passaggioContinua a leggere “Un’astronauta che vale più di una nazione”