Il libro e la fedele compagna nella terra degli elfi

Ed ecco la fedele compagna di tante mie avventure, la mia bellissima Atala Mountain Bike E. Ne abbiamo fatta di strada insieme. E da tutta quella strada ne è nato un libro, bellissimo, di pensieri pedalati in una terra magica ed affascinante, l’alta Irpinia, in un gioco di luci, sudore e pensieri al tritacarne! NonContinua a leggere “Il libro e la fedele compagna nella terra degli elfi”

Pussy Riot come in un film

Che smacco per il regime reazionario della grande madre Russia. Maria Alyokhina, storica componente delle Pussy Riot è riuscita a fuggire dalla Russia. Non è stata un’impresa semplice, ma l’ha fatto. Dapprima è stata ospitata, anzi nascosta nella casa di un’amica di Mosca, e poi da li è riuscita ad evadere, prendendo in giro laContinua a leggere “Pussy Riot come in un film”

Gatti che scovano Topi

Pare che ci siano gatti in grado di sentire l’odore dei topi, anche quando sono, semplicemente, descritti in un libro.Vi ricordo che “Storia di un Presidente che si credeva un topo”, lo trovate ovunque, ma, magari, predilegete le librerie vere e proprie, che quello è l’habitat naturale dei libri.❤️❤️❤️

L’agente della Terra di Mezzo

Oggi, a un anno di distanza, vi lascio la prefazione del mio primo libro, che ho registrato esattamente un anno fa. È cambiato il mondo in un solo anno. Il libro, intanto, è stato pubblicato da Bookabook e o so trova in tutte le librerie d’italia e in tutti gli store on line. Non sonoContinua a leggere “L’agente della Terra di Mezzo”

La mia intervista per Usertv

Sabato 23 Aprile, giornata mondiale del libro, data di nascita di Shakespeare, nonché mia stessa data di nascita, ho avuto il piacere di parlare del mio romanzo “Storia di un Presidente che si credeva un Topo” a Montesarchio, in occasione della rassegna “Arte nella Valle”. Un grazie va ad Alfredo che mi ha voluto nellaContinua a leggere “La mia intervista per Usertv”

Musica in “Storia di un Presidente che si credeva un topo”

C’è un aspetto della mia narrazione che spesso non viene presa in considerazione, ma che, al contrario, è parte integrante del racconto e , anzi, sottende all’intera vicenda umana del protagonista, Andrea. Si tratta dell’aspetto musicale, ossia della presenza assidua e costante della musica all’interno del racconto. Non si tratta di una questione secondaria oContinua a leggere “Musica in “Storia di un Presidente che si credeva un topo””

Vittorio è uno dei protagonisti de L’agente della Terra di Mezzo

Vittorio, che dopo la morte dei genitori è ritornato a vivere nella sua terra nativa, cioè a Dentecane, ha la faccia di un attore. Ma non solo la faccia, anche la fisicità e le movenze. È alto e non più dritto, una faccia allungata e un sorriso sornione, incorniciato da una barba sempre appena incolta.Continua a leggere “Vittorio è uno dei protagonisti de L’agente della Terra di Mezzo”

Le regole del ciclista

Sono uscito in bici, mi trovo a Mirabella Eclano, una lunga salita mi ha portato qui, è l’inizio dell’alta Irpinia, secondo alcuni dell’altra Irpinia.  Una donna grida: “Iesc a’lla!”. Attira la mia attenzione. Mi fermo, guardo la scena. No, no, non è una donna musulmana, ma una contadina che intima alla propria figlia di spostarsi.Continua a leggere “Le regole del ciclista”

L’inoculazione, la caduta ed il volo

Andrea andò a fare il vaccino con meno spensieratezza delle altre volte. Era arrivato alla terza dose, e non sapeva se essere felice per esserne rimasto ancora indenne o essere dispiaciuto per il fatto che si sentisse quasi un tossico alla ricerca spasmodica della prossima dose. Arrivò al centro vaccinale trafelato, avendo in mente leContinua a leggere “L’inoculazione, la caduta ed il volo”