Il ministero della Difesa ucraino ha riferito di una sparatoria tra cadiroviti e buriati vicino a Kherson

Foto illustrativa
Foto: kadiroviani

Nel villaggio di Kiselevka, nella regione ucraina di Kherson, occupata dalle truppe russe, è avvenuta una sparatoria tra militari buriati e ceceni. Lo ha riferito il principale dipartimento di intelligence del Ministero della Difesa ucraino.

“Le ragioni del conflitto interetnico risiedono nella riluttanza dei Buriati a condurre operazioni militari offensive e nei “diritti ineguali” di condizioni con i ceceni. Questi ultimi non vanno affatto in prima linea, rimanendo nelle retrovie esclusivamente come ” distaccamenti protettivi. “Il loro compito è incoraggiare le unità di infedeli a intraprendere azioni attive. Questo è aprire il fuoco su coloro che stanno cercando di ritirarsi”, afferma il canale telegrafico ufficiale della Direzione principale dell’intelligence del Ministero della Difesa ucraino .

Il secondo motivo è la distribuzione non uniforme del bottino, quando i combattenti della formazione cecena hanno chiesto di dargli la maggior parte.

In un commento di Kavkaz.Realii, un combattente di una delle unità di volontari cecene che difende l’Ucraina dall’aggressione militare russa (ha chiesto di non essere nominato per paura di vendetta sui parenti rimasti in Cecenia) ha affermato che i conflitti tra le forze di Kadyrov e gli occupanti di altre regioni si verificano abbastanza spesso, allo stesso tempo, si verificano anche situazioni di conflitto sulla divisione del bottino tra unità composte da soldati a contratto provenienti da “regioni puramente russe”.

Il capo del gruppo di esperti ucraino “Sova”, il professor Mikhail Savva, che si trova nella zona di guerra in Ucraina, in un’intervista al Caucaso, ha confermato queste informazioni: questo non è il primo conflitto tra i cadiroviani e altri militari russi.

“Già all’inizio di marzo, sono emerse informazioni secondo cui le unità della Cecenia fungevano da distaccamenti di sbarramento per altre unità. E c’è stato un caso eclatante quando gli uomini di Kadyrov hanno ucciso più di una dozzina di feriti russi nella regione di Kiev per non evacuare . In un certo numero di aree, le unità di Kadyrov non accettano la partecipazione alla prima linea delle ostilità, una tale divisione dei ruoli provoca odio nei loro confronti di membri di altre formazioni russe”, ha affermato il professor Savva.

L’esperto ha definito i conflitti in corso un indicatore di un problema sistemico nell’esercito russo, dove ufficialmente non esistono formazioni armate nazionali, ma in realtà il reclutamento di soldati a contratto avviene nelle proprie regioni, di conseguenza ceceni, buriati e altri nascono le formazioni nazionali.

  • Il personale militare della Cecenia che ha partecipato all’invasione dell’esercito russo in Ucraina ha perso centinaia di persone ed è tornato a Grozny il 13 marzo. Lo ha affermato il servizio di sicurezza dell’Ucraina.
  • Il capo della Cecenia, Ramzan Kadyrov , è pronto a pagare un milione di dollari (secondo il tasso di cambio ufficiale della Banca centrale russa – circa 73 milioni di rubli, secondo quello ufficioso – più di 90) per informazioni su dove si trovi i comandanti dei battaglioni ucraini intitolati a Dzhokhar Dudayev e Sheikh Mansur – Adam Osmaev e Muslim Cheberloevsky.

Tradotto da: https://d2woejouuc1bcg.cloudfront.net/a/minoborony-ukrainy-soobschilo-o-perestrelke-kadyrovtsev-i-buryatov-pod-hersonom-/31828306.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: